Rubriche mensili Mensili Vivere in Cristo Allo Specchio Aneddoti

Alla ricerca del segreto

Tutti siamo in qualche modo alla ricerca del segreto di una vita vera, più autentica. Vogliamo trovare la strada che porta alla felicità, alla gioia, alla soddisfazione piena.
Ci chiediamo anche se ciò potrà mai accadere.
Nella Bibbia troviamo molte risposte a tale domanda: risposte aperte, per nulla misteriose. Ogni vita viene da Dio.
Amare Dio significa vivere. Restare uniti a Dio, che è la sorgente della vita, significa sperimentare la vita in tutta la sua pienezza.

Ci sono tante buone ragioni

Ci sono tante buone ragioni perché io oggi mi senta felice:
il sorriso di un bambino, una telefonata confortante, un successo inatteso, l'ascolto della mia canzone preferita, una passeggiata nella quiete della sera.
E quanto più dovrei rallegrarmi nella certezza dell'amore di Dio.
Gioisco perché ho fiducia in Lui, posso pregarlo chiamandolo "Padre".

Il foglio bianco

"Hanno occhi e non vedono", dice la Bibbia degli idoli falsi. Si può dire di tante persone, oggi. Sono abbagliate dal luccichio della cose che brillano di più: quelle che la pubblicità quotidiana ci fa scorrere sotto gli occhi come fossero il pendolino di un ipnotizzatore.

Una volta, un maestro fece una macchiolina nera nel centro di un bel foglio di carta bianco e poi lo mostrò agli allievi.
"Che cosa vedete?", chiese.
"Una macchia nera!", risposero in coro.
"Avete visto tutti la macchia nera che è piccola piccola", ribatte il maestro, "... e nessuno ha visto il grande foglio bianco".

Nel Talmud, che riunisce la saggezza dei maestri ebrei dei primi cinque secoli è scritto: "Nel mondo a venire, ciascuno di noi sarà chiamato a rendere conto di tutte le belle cose che Dio ha messo in terra e che abbiamo rifiutato di vedere".

La vita è una serie di momenti: il vero successo stà nel viverli tutti.
Non rischiare di perdere il grande foglio bianco, per inseguire una macchiolina nera.

Lezione di umiltà

Storia raccontata dal Pastore Martin Luther King.
Due capre di montagna si incontrano sopra un viottolo molto stretto, largo sufficientemente per poter passare una alla volta. Sulla sinistra c'era un precipizio profondo e sulla destra un profondo lago.
Le due capre erano una di fronte all'altra: cosa dovevano fare? Esse non potevano fare marcia indietro perché sarebbe stato troppo pericoloso e non potevano fare un mezzo giro perché il viottolo era troppo stretto.
Ora se le capre non avessero avuto più buon senso che certe persone, si sarebbero urtate in pieno ed avrebbero cominciato a colpirsi con le corna finché sarebbero cadute o nel burrone o nel lago.
Ma, Luther King disse che le capre furono più intelligenti di alcune persone.
Una di esse si allungò sul sentiero lasciando che l'altra le camminasse letteralmente sopra la schiena, così tutte e due furono fuori pericolo e passarono.
Esse hanno dovuto accettare il fatto, almeno una di loro, di allungarsi sul terreno in modo che l'altra le passasse sopra.
Se le capre si fossero comportate come alcuni di noi, sarebbero state lì ferme a discutere su chi doveva stendersi. Certe volte le capre sono più sensate degli essere umani!

Il Maestro ha insegnato

Il Maestro ha insegnato: "Non giudicate per non essere giudicati" (Matteo 7:1).
Come ti poni dinanzi a questo comando?
In ognuno di noi si cela una sorta di demonio che spesso ci spinge ad occuparci della vita degli altri, giudicandone le azioni, sottolineando e commentandone gli errori, come se fossimo loro giudici.
Riflettiamo: quando sono gli altri a osservarci, commentando e parlando male, noi, lungi dall'essere contenti, forse non ci ribelliamo?
Perciò: "Non giudicate per non essere giudicati".

Mettiti nelle mani di Dio

Mettiti nelle mani di Dio. Affidati interamente alla volontà divina, così come il bambino si stringe in tutta fiducia al collo della madre. Non preoccuparti di come sarà la tua vita.
Se il Padre ti ha chiamato alla vita non è stato per caso.
Sei stato voluto dalla bontà di Dio che si è stesa su di te.
Non discutere, metti tutto fiduciosamente nelle mani di Dio.
Ripeti molte volte mentalmente: "Il Signore è il mio pastore, nulla mi mancherà".

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati