Rubriche mensili Mensili Vivere in Cristo Allo Specchio Aneddoti

Giocare è importante

Se in famiglia si lascia spazio al gioco, la famiglia stessa rimane unita, perché il gioco ha molti elementi che favoriscono lo sviluppo sociale, fisico ed emozionale della persona.
Secondo A. Scheilders, il gioco
- è divertente, quindi stimola le tanto importanti buone relazioni familiari;
- riduce le frustrazioni, l'ansietà e l'ostilità, quindi promuove l'igiene mentale;
- soddisfa bisogni fondamentali come il desiderio di fare esperienza, di avere successo, il desiderio di partecipazione e di accettazione, specialmente quando vincere richiede abilità;
- sviluppa virtù come l'imparzialità, la fedeltà alle regole, l'onestà, il saper vincere e perdere, dare e ricevere, atteggiamenti che hanno una notevole implicazione sociale.

"L'uomo e veramente uomo soltanto quando gioca" (Friedrich Schiller).

Il savio

Il savio non si glorii della sua saggezza, il forte non si glorii della sua forza, il ricco non si glorii della sua ricchezza; ma chi si gloria sia glorii di questo: che ha intelligenza e conosce me, che sono l'Eterno.

La migliore terapia

Un eminente pediatra aveva messo a punto una terapia che aveva un successo sicuro e immediato.
Quando andava al reparto di pediatria dell'ospedale e visitava un bambino che non guadagnava peso o dimostrava un malessere generale, prescriveva all'infermiera: "Questo bambino deve essere amato ogni due ore".

Non solo i bambini hanno bisogno di amore. I medici sono d'accordo nell'affermare che molte malattie sono indotte dalla carenza di amore e da un senso di insicurezza.
L'amore per il prossimo è sempre il miglior antidoto sia per gli altri sia per noi stessi.
Amore diventa vita e salute.

Si fanno dei libri

"Si fanno dei libri in numero infinito; e molto studiare è una fatica per il corpo. Ascoltiamo dunque la conclusione di tutto il discorso: - Temi Dio e osserva i suoi comandamenti, perché questo è il tutto dell'uomo. Poiché Dio farà venire in giudizio ogni opera, tutto ciņ che è occulto, sia bene, sia male".

Sorridi!

Nel suo libro "L'arte della longevità", Louis Chapuis scrive: "Se vi sentite mancare di coraggio o di fiducia, sorridete a voi stessi e vi ritemprerete. Sorridete all'incontro con ogni persona: così la incontrerete davvero. Chi vi vede sorridere vi si avvicinerà tanto più amichevolmente quanto più aperto sarà il vostro sorriso e quindi il vostro cuore".
"Sorridetevi quando siete soli: così facendo vi migliorerete dentro e migliorerete tutto anche fuori. Il sorriso vi libera dalle angustie, vi apre, vi eleva e vi raffina".

Il sorriso non viene da sé, bisogna volerlo. La vita senza sorriso è una lampada senza olio. La mente limpida e serena, il cuore amoroso, le labbra belle sorridono volentieri.
Il sorriso è vantaggioso anche per gli altri che vivono accanto a noi ed è la migliore dimostrazione della nostra solidarietà.

Troppo tardi

Una vecchietta si offese perché la sua vicina non l'aveva invitata a una merenda all'aperto, in giardino. Era stata una dimenticanza: poco dopo l'invito arrivò anche a lei.
"È troppo tardi", ribatté la vecchietta, tutta innervosita. "Ho già pregato il cielo perché mandi la pioggia!"

Quando ci attacchiamo alle inezie e persistiamo nel vendicarci di piccole disattenzioni, facciamo male a noi stessi e agli altri. L'amore regna solo dove c'è comprensione.

Un buon impiego

Una ragazza, laureatasi con lode, si mise a cercare un impiego che pagasse bene, non richiedesse troppo lavoro e garantisse molti giorni di ferie.
Trovato l'impiego, scrisse a un amico per dirgli quanto fosse stata fortunata. L'amico le rispose: "Tu non solo sei "fortunata", ma sei anche "assente"." E aggiunse che era un vero peccato che lei sprecasse i suoi doni di intelligenza e creatività in una vita così egoistica.
La ragazza rifletté e cambiò lavoro. Volle impegnarsi a essere solidale con gli altri, con il preciso obiettivo di aver cura di sé (solidarietà nella propria famiglia), dell'altro (solidarietà nel mondo), dell'ambiente (solidarietà e testimonianza di giustizia e di pace nella comunità).

"Lo scopo principale della vita è vivere rettamente, pensare rettamente, agire rettamente. Lo spirito languisce quando ci dedichiamo solo al corpo" (Gandhi).
Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati