Rubriche mensili Mensili Vivere in Cristo Allo Specchio Aneddoti

Il messaggio cifrato

Al concorso di radiotelegrafia si erano presentati in molti. Nella sala tutti parlavano e nessuno faceva attenzione ai punti e alle linee del messaggio comunicato dall'altoparlante.
Un ragazzo, che se ne stava seduto quieto, si alzò ed entrò nell'ufficio.
"Dimmi", gli disse uno degli aspiranti, "come sei passato davanti a noi? Noi eravamo qui prima di te!"
"È colpa vostra", rispose il ragazzo. "Chiunque avrebbe potuto avere l'impiego se avesse ascoltato il messaggio dell'altoparlante".
"Quale messaggio?"
Il codice diceva: "L'uomo che cerchiamo deve essere sempre vigile. Il primo che coglierà questo messaggio e verrà nell'ufficio sarà assunto come marconista".

"La mia regola è sempre stata quella di compiere il dovere del giorno in giornata" (Arthur Wellesley).

Il tuo modo

Il tuo modo di convivere con gli amici sia sempre uguale, senza i capricci dettati dal malumore. A volte ci si irrita con i familiari e gli amici solamente per una risposta data impulsivamente e sgarbatamente.
Non vivi forse anche tu momenti difficili, con poca voglia di parlare e, soprattutto, con il fastidio di dover rispondere a tante domande?
Ricorda che anche gli altri vivono momenti difficili, perciò abbi pazienza e comprendi, così come tu vorresti essere sempre capito.

Non essere un guastafeste

Non essere un demolitore.
Non millantarti. Non sei la sola perla della spiaggia.
Sii sorridente.
Sii simpatico. È facile.
Sii uomo di pace. Lascia perdere le tue critiche.
Nascondi i tuoi crucci.
Rispetta tutti. Nessuno ha mai ricevuto benefici disprezzando gli altri.
Aiutati e aiuta gli altri. Avrai uno stuolo di amici. Nessuno è mai diventato popolare calpestando i calli degli altri.

"Il cuore del sapiente, come uno specchio, deve riflettere tutto senza esserne appannato" (Confucio).

Sull'autobus

Un uomo grasso e uno magro salirono sull'autobus e per caso si sedettero l'uno accanto all'altro. Il mingherlino, sentendosi un po' stretto, disse all'uomo seduto di fronte: "Sugli autobus si dovrebbe pagare il biglietto secondo il peso ...".
Ma il grasso ribatte: "Se lo facessero, lei dovrebbe andare a piedi!".

In un'altra occasione il conducente aiutò una signora molto robusta a salire sull'autobus, ma guastò la sua buona azione dicendo: "Signora, lei dovrebbe fare una cura di lievito: la aiuterebbe a salire meglio!"
La signora, però, gli rispose per le rime: "Dovrebbe prenderlo lei il lievito, giovanotto, così anche le sue parole sarebbero più leggere!".

A volte parliamo con leggerezza e non ci curiamo delle conseguenze. Una buona parola non và mai perduta: passa da una persona all'altra e alla fine torna a noi. Invece "una parola mal detta và come saetta!".

Un fratello

Un fratello ha sbagliato?
Non spingerlo a sbagliare ancor più parlando male di lui e divulgando i suoi errori. Edificalo con buoni esempi. È il modo migliore per far si che egli corregga i propri difetti. Ma fallo con caritatevole discrezione, senza che lui avverta d'essere stato scoperto.
Saprai il bene che ha praticato quando lo vedrai rinsavito: e allora fagli un sorriso umile e amichevole.

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati