Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

La fiducia

È stato un poeta a dire che la Verità, cioè Dio, è sulla cima di un monte:

"Sopra un monte alto e scosceso sta la Verità
e chi vuole raggiungerla prima di sera
deve girargli e rigirargli intorno.
Supera l'asprezza che il monte ti frappone,
arrivaci davanti alla vecchiaia,
crepuscolo della morte,
perché nessuno può lavorare quando è buio"
.

Per arrivare a Dio, non solo con parole e gesti inutili, ma con la maturità che tutto il tuo essere ti consente, la strada è lunga.
Spesso si cammina per anni, soltanto per scoprire che si è appena a due passi o a pochi metri da dove si era partiti tanto tempo fa.
Solo chi sta fermo ha l'illusione di aver fatto un lungo tratto di strada, ma per chi cammina sembra che la cima si allontani e che le difficoltà già vinte abbiano soltanto cambiato forma, ma sono sempre lì, dietro l'angolo della strada che rimane da fare.
L'impressione che la cima è a due passi è frutto di una illusione ottica.

La vita spirituale è piena di queste illusioni che avvicinano le distanze e fanno apparire a portata di mano, smaglianti visioni di verdi sentieri, un immaginario paradiso esattamente come dice la canzone.

Ma queste cose le dicono soltanto le canzoni.
Se vuoi fare sul serio, la tua vita spirituale sarà un lungo e faticoso cammino fino alla vetta che è la Verità, alla cima luminosa che è Cristo.
La cima è lassù, ma per arrivarci bisogna camminare con pazienza, con fiducia, con la perseveranza di chi sà che la posta in gioco non è una carriera, ma la trasformazione in una creatura diversa e soprattutto migliore di quella che eri prima, prima che cominciassi a salire.

E ricordalo:
Sulla strada che porta a Cristo nulla può esserti regalato e nessuno può regalarti nulla.
Sei come l'alpinista che deve da solo trovarsi la strada e l'appiglio giusto sulla roccia che lo sovrasta.

Davanti alla roccia sarai solo.
Non spaventarti: la solitudine è sempre e dovunque il prezzo delle conquiste umane ma anche delle conquiste spirituali che reclamano il titolo della autenticità.
E la vita spirituale o è autentica o non serve assolutamente a niente e a nessuno.

Salendo, qualche volta ti sentirai scoraggiato e avrai anche paura.
Quando dovrai ricominciare da capo e ripartire da zero; quando i tuoi sforzi non trovano nessun appiglio per un passo in avanti; quando hai bisogno di aiuto e trovi soltanto parole; quando vorresti confidarti con qualcuno e in risposta trovi soltanto la curiosità e il vaniloquio; quando il pensiero della strada che ti rimane da compiere raddoppia la tua stanchezza ed esaspera la tua solitudine; quando insomma le cose non vanno, ricordati che devi e puoi farcela.
Solo chi è fermo non si stanca e solo gli sciocchi non hanno paura.
Ma non cedere allo scoraggiamento. Soprattutto abbi fiducia in te stesso.

Ricordati:
Cristianesimo significa anzitutto fiducia in Dio, negli uomini e in te.
Certa letteratura ascetica del passato ha troppo minimizzato la nostra parte attiva nell'opera della salvezza. Ma tu devi essere certo di una verità elementare: noi siamo strumenti vasi di terra informi e grezzi, ma quando lo vogliamo dalle nostre mani possono nascere capolavori che hanno del miracoloso.

Mosè fece zampillare acqua da uno sperone di roccia nel deserto: così l'acqua della vita può zampillare dalle tue stesse insufficienze, dalla tua oscura faticosa ricerca quotidiana di Dio, dalla solitudine in cui cammini, dall' Amore che cerchi.

Diceva Sant'Agostino che Dio non gli era mai così vicino come quando cominciava a cercarlo. Non conta quello che sei, ma quello che cerchi.

Il resto è un mezzo per cercare meglio e per trovare di più.
Se invece piangi sulle tue presunte incapacità, se continui a crederti incapace di cercare e di salire, se di questa falsa umiltà fai la scusa della tua inefficienza quotidiana e della tua inerzia interiore, la tua trasformazione non potrà mai cominciare.
Da solo forse vali poco, ma con l'aiuto di Qualcuno puoi farcela.

Qualche volta potrai sentirti un grezzo vaso di terra ma è di lì che devi partire.
Il tuo poco può essere moltiplicato a dismisura, ma nel tuo poco devi pur credere che se vuoi cominciare a trasformarlo, se vuoi arrivare sulla cima devi partire dal basso, cioè dalla realtà che sei e che è il dono più grande che Dio poteva farti.

Dal nulla non si costruisce nulla: anche le montagne sono piantate in mezzo alla minuta geografia delle valli.
Anche le valli cantano la gloria di Dio!

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati