Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Spigolature varie

Le catene non tengono unito un matrimonio.
Sono i fili, centinaia di fili, a cucire insieme i coniugi nel corso degli anni. Tanti piccoli fili "da niente".
Ma noi abbiamo sempre fretta e spesso ne spezziamo qualcuno ... finché ci sorprende il disastro!


Gli uomini della nostra epoca sono sempre più rapidi. E sono inquieti, frastornati e infelici. Perché la loro anima è rimasta indietro e ... non riesce più a raggiungerli!


Dopo la morte, un uomo si presentò davanti al Signore. Con molta fierezza gli mostrò le mani: "Signore, guarda come sono pulite le mie mani!".
Il Signore gli sorrise, ma con un velo di tristezza, e disse: "È vero, ma sono anche vuote!".


Nel cuore di ognuno c'è quanto basta a salvargli la vita.
La bontà, l'amore, la felicità in molti sono come stoppini spenti. Basta un piccolo fiammifero per accenderli.


Se c'è speranza in questo mondo è solo perché risuona ancora il nome di Dio.
Milioni e milioni di persone gettano su questo nome le gioie e le paure della propria esistenza.
È l'unico nome che porta su di sé il peso dell'umanità che dà senso a tutto.
Anche per questo non possiamo rinunciare a pronunciarlo con rispetto e fiducia!


Alla notizia della morte di un comune amico, piuttosto benestante, un uomo chiese ad un altro:
"Quanto ha lasciato?" - L'altro rispose: "TUTTO!".


Un saggio proverbio cinese afferma: "Non è il vino che ubriaca l'uomo. È l'uomo che si ubriaca".


Non aspettare mai domani dire a qualcuno che l'ami. Fallo subito. Non pensare: "Ma mia madre, mio figlio, mia moglie ... lo sa già".
Forse lo sa. Ma tu ti stancheresti mai di sentirtelo ripetere?
Non guardare l'ora, prendi il telefono: "Sono io, voglio dirti che ti voglio bene".
Stringi la mano della persona che ami e digli: "Ho bisogno di te! Ti voglio bene, ti voglio bene, ti voglio bene ...".

L'amore è la vita. Vi è una terra dei morti e una terra dei vivi. CHI LI DISTINGUE È L'AMORE!

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati