Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Tu puoi avere un vero amico

"Vi è un amico che è più affezionato di un fratello"; afferma uno dei proverbi della Sacra Bibbia.
Tu hai degli amici veri?
Qualcuno che sarebbe pronto a morire per te?
I tuoi parenti più stretti possono deluderti, arrabbiarsi, odiarti o, in altri casi, soltanto rimanere indifferenti davanti ai tuoi problemi.

Purtroppo, quando ci sono gli interessi di mezzo, anche i fratelli possono scannarsi e offendersi per delle sciocchezze.

Ma l'amico, no. Un vero amico non ti ama per i tuoi soldi (se ne hai).
E non è neanche uno che ti è capitato di avere accanto soltanto per caso, come i familiari.

Prima di diventare veri amici, bisogna essersi conosciuti da parecchio tempo, avere fatto delle esperienze importanti insieme, avere condiviso pane e pensieri.

Ad un certo punto ti capita di pensare: «Se ho bisogno di aiuto, posso sempre contare su di lui». Oppure: «Se ho bisogno di consigli o soltanto di chi mi ascolterà, posso contare su di lei».
Si capisce che la semplice conoscenza è diventata amicizia.

Ma la verità sconcertante è questa: oggi i veri amici sono più rari che mai. Sarà che abbiamo meno tempo della gente delle generazioni passate per coltivare e sperimentare le vere amicizie.
O sarà perché siamo più attivi, ma più superficiali, o che gli interessi ci spingono a diffidare e mettere dello spazio fra noi e il prossimo (il possibile amico).

Comunque sia, le amicizie di una volta non ci sono più.
Ed anche ciò che chiamiamo "amicizia" è un qualcosa che esiste oggi, ma che può svanire domani. È determinato più dalla vicinanza e dal caso che non da una vera comunione di idee, di principii e di fiducia.

Ed è a questo punto che il proverbio biblico prende un significato profondo e personale. Vi è davvero un amico che è più vicino e più affidabile di qualunque fratello.
«Nessuno ha un amore più grande che quello di dare la sua vita per i suoi amici», dichiarò Gesù ai suoi discepoli. Ed è stato proprio Gesù a dare la sua vita PER TE E PER ME.

Ma questa offerta di amicizia è molto singolare. Anzi, è inspiegabile.
«Forse per un uomo dabbene, qualcuno ardirebbe morire» scrisse l'apostolo Paolo ai Romani, e aggiunge: «ma Dio mostra la grandezza del proprio amore per noi, in quanto che, mentre eravamo (e siamo) ancora peccatori, (anzi "mentre eravamo suoi nemici") Cristo è morto per noi». (Romani 5:6-10).

Tu hai conosciuto questo amore incredibile, che ha portato Gesù a morire al tuo posto, per offrirti in dono la salvezza eterna?
Hai accettato questo dono?
Hai ringraziato Dio perché tu puoi ora possedere la vita eterna?

«In verità, in verità, io vi dico», ha detto Gesù, «chi ascolta la mia parola e crede a Colui che mi ha mandato ha vita eterna; non viene in giudizio ma è passato dalla morte alla vita».
Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati