Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

L'alleanza

"Alleanza" è il termine biblico per indicare un "accordo".

Quando facciamo un accordo - legale, sociale o personale - oggi lo sigliamo in diversi modi:
con un documento legale, un certificato, una fede nuziale o anche un bacio.

Nella Bibbia sono ricordate QUATTRO alleanze con l'umanità:

  1. L'alleanza con NOÉ.
    Dopo il grande diluvio, Dio promise all'umanità di restarle fedele per sempre. L'arcobaleno diventò il segno di questa alleanza.

  2. L'alleanza con ABRAMO.
    La fede autentica di Abramo, che gli fece rischiare tutto basandosi sulla promessa di Dio, venne ricompensata dal Dio dell'alleanza con l'assicurazione che avrebbe fatto della discendenza di lui una grande nazione. Il sigillo di questa alleanza avveniva con l'atto della circoncisione.

  3. L'alleanza con MOSÈ.
    Questa alleanza iniziò con la liberazione da parte di Dio del suo popolo dall'Egitto. Egli li condusse fuori dalla schiavitù mediante il suo servo Mosè e rivelò loro il suo nome: "Io sono".
    In quest' alleanza Dio dichiarò:
    "Voi siete ora il mio popolo e appartenete a me. Voi dovete essere santi come io sono santo".
    Al monte Sìnai l'alleanza fu siglata da entrambi. Dio in quell'occasione affidò loro le tavole della Legge, perché diventassero un programma di vita:
    "Conformatevi a questi ordini - disse il Signore - osservateli fedelmente e voi mi onorerete e diventerete la mia delizia".
    A loro volta gli Israeliti promisero di mantenersi fedeli a queste leggi e di non avere altro Dio se non "il Signore".

  4. LA NUOVA ALLEANZA.
    La tragedia di Israele fu che non rimase fedele all'alleanza con Dio. Nonostante i molti appelli di Dio attraverso i profeti e i capi, la sua alleanza con Mosè venne tradita ripetutamente.

    I profeti, più tardi, cominciarono a capire che l'iniquità e la debolezza umana rendono impossibile al popolo rispettare l'accordo con Dio.
    Attraverso di essi Dio cominciò ad annunziare che avrebbe stipulato una nuova ed eterna alleanza:
    non esteriore ma interiore, cioè non scritta su tavole di pietra come i dieci comandamenti, ma scritta nell'intimo dei cuori di tutti noi.

    Cosa ancora più sorprendente, non si sarebbe più limitata agli Ebrei, ma si sarebbe estesa a tutti gli uomini.

    Ciò che i profeti attendevano, Gesù lo portò a compimento.
    La sua morte diventò la "firma" di questa alleanza tra Dio e l'umanità.
    Proprio nel momento in cui gli agnelli venivano immolati nel tempio per la cena pasquale, Gesù, l'Agnello di Dio, stipulava la nuova alleanza con il suo sangue.

Le alleanze ricordate nella Bibbia prendono avvio da un atto gratuito, generoso e libero di Dio.
Egli è assolutamente sicuro e fidato, e desidera che il popolo entri pienamente nel suo amore.

Quando la Bibbia parla del "Dio dell'alleanza" mette in rilievo TRE aspetti della sua personalità:

EGLI è il "Salvatore": è venuto in soccorso degli Israeliti attraverso Mosè, è venuto in nostro soccorso attraverso Gesù Cristo.

EGLI è il "Maestro": ha dato agli Israeliti le linee di base per la relazione con lui e insegna a noi attraverso la sua rivelazione nella Bibbia.

EGLI è "l'Innamorato": desidera che il suo popolo Lo ami così profondamente quanto Egli lo ama.

Anche oggi la nuova alleanza di Dio offre senso, speranza e pace.
Essa dichiara che l'accordo eterno di Dio con noi è ormai fatto e non verrà mai meno.

Qualunque sia la difficoltà che dobbiamo affrontare, possiamo dire:
"Dio ha espresso la Sua fedeltà nell'alleanza, e mai egli mi abbandonerà".

Che la fedeltà sia stata siglata attraverso la morte di Gesù indica di quale natura sia l'amore di Dio. In realtà l'alleanza è gratuita.

La salvezza non può essere conquistata, essa è un dono:
l'eterna alleanza di Dio è del tutto immeritata da parte nostra.
Noi possiamo soltanto accettarla con riconoscenza attraverso Gesù E VIVERLA QUOTIDIANAMENTE.

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati