Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Il battesimo

Quando ai tempi del Nuovo Testamento un nuovo cristiano scendeva nell'acqua del battesimo, era in gioco un impegno totale. Questo impegno si dispiegava IN UN TRIPLICE MODO e rappresenta una sfida per noi anche oggi.

Primo: NEL BATTESIMO DIO SI AFFIDA TOTALMENTE A NOI.

Il battesimo DICHIARA l'amore e la grazia di Dio che si sono espressi in modo supremo nella vita e morte di Gesù.
La sua morte è stata in realtà il suo battesimo, che ha aperto la via della vita e della pace per noi.

Il battesimo DICHIARA che ora siamo perdonati, che ora siamo figli di Dio e il suo Spirito viene dato a tutti coloro che lo seguono.

Il battesimo AFFERMA dunque molte cose sia riguardo a Dio che riguardo a noi; PARLA del suo amore fino al sacrificio, al punto che mai si dimenticherà di noi e non permetterà che ci perdiamo.

Secondo: NEL BATTESIMO CI AFFIDIAMO TOTALMENTE A DIO.

Nel gesto del battesimo il nuovo cristiano afferma concretamente DUE COSE.

Anzitutto, CHE si pente dei peccati della vita passata E CHE è pronto a evitarli nel futuro.

In secondo luogo, CHE il nuovo padrone della sua vita ora è Cristo Gesù.

L'apostolo Paolo collega la morte e la risurrezione di Gesù con il nostro battesimo.
Il nuovo cristiano, nel lasciarsi sommergere dall'acqua del battesimo, entra nella morte di Gesù e risorge per condividere la sua risurrezione.

La morte di Gesù fu il SUO battesimo per noi; IL NOSTRO battesimo È la morte alla vecchia vita.

Per i cristiani del Nuovo Testamento questo non era un gioco di parole.
Dire: "Gesù è il Signore" come ognuno faceva nel battesimo, era come dire che da quel momento Gesù Cristo veniva prima di ogni altra cosa. Erano pronti ad affrontare insulti, ignominie e magari anche la morte per amore verso il loro Signore.

Terzo: CON IL BATTESIMO ENTRIAMO, PURIFICATI, NELLA COMUNITÀ CRISTIANA PER GODERNE LA COMUNIONE FRATERNA.

Il battesimo NON È un accordo privato e personale tra Dio e noi.
Esso ha luogo dentro la comunità cristiana, per la remissione dei peccati. Senza tale comunità non siamo in grado di sopravvivere come cristiani. Abbiamo bisogno della sua solidarietà, della sua vita e del suo aiuto. Attraverso la comunità dei credenti la grazia di Dio viene a noi tramite innumerevoli modi, per stimolarci a una fede e a un impegno sempre più profondi, a una maturità spirituale sempre più grande.

Quando parliamo del battesimo parliamo di DUE cose che procedono insieme: l'aspetto esteriore include elementi come l'acqua, le letture tratte dalla Bibbia, un ministro e una comunità.
L'aspetto interiore è quanto Dio ci perdona mediante il suo Spirito, cioè: ogni nostro peccato.

Tale aspetto, come il seme affidato alla terra, DIVENTA VISIBILE SOLTANTO MOLTO PIÙ TARDI.
L'immagine classica del battesimo è "la nuova nascita", e questa è una realtà: i cristiani sono consapevoli che attraverso lo Spirito Santo guardano la vita in modo del tutto differente, e appartengono a una nuova comunità di persone.

QUANTO È LONTANO QUESTO MODELLO DEL NUOVO TESTAMENTO DALLA PRATICA DEL BATTESIMO DI OGGI?
È, questa, una domanda che si devono porre sia le chiese che battezzano i bambini sia quelle che battezzano soltanto gli adulti.

Dio non desidera credenti a "mezzo servizio", ma uomini e donne che siano generosi e audaci nel loro amore per lui.
L'INSEGNAMENTO CHE ABBIAMO RICEVUTO CON IL NOSTRO BATTESIMO, RISPECCHIA QUESTI ELEMENTI DI IMPEGNO?

Molte chiese sono talvolta colpevoli di ridurre le esigenze della vita cristiana, ossessionate dall'ansia di aumentare il numero dei cristiani.
Ma coloro che non si sono resi conto del prezzo da pagare per vivere da cristiani saranno presto spazzati via. Dobbiamo anche chiederci se le nostre comunità di credenti si assumano seriamente le loro responsabilità nell'amare e curare i cristiani.

CI DOMANDIAMO CHE AMORE SIA QUELLO DI UNA MADRE CHE NON SI CURA DEI SUOI FIGLI; E CHE AMORE SIA QUELLO DI UNA COMUNITÀ CRISTIANA CHE LASCIA I SUOI MEMBRI VENGANO TRASPORTATI DALLA CORRENTE, LONTANO DALLA COMUNIONE FRATERNA, E NON SI MANIFESTA COME UNA FAMIGLIA CHE ACCOGLIE E SOSTIENE.

TALE CHIESA, ANCHE SE SI AUTODIFINISCE "DI CRISTO", NON È DEGNA DELLA VERITÀ CHE DIO HA POSTO DENTRO DI LEI!

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati