Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Qual'è la vera chiesa?

Qualcuno ci ha chiesto: "Quale, fra tante, è la vera Chiesa?".

Risposta.

Prendiamo spunto da quella che potrebbe sembrare una digressione dal tema proposto, ma che, invece, può servire per meglio comprendere il tema circa "la vera" Chiesa.

Le tecnologie biogenetiche stanno trasformando una parte della nostra cultura e della nostra lingua.
Si prevede la probabilità che, fra non molto, si riuscirà a selezionare ed eliminare, durante la riproduzione dei bovini, i geni che fanno crescere le corna. Così, i bovini del futuro cresceranno senza corna.
Secondo gli esperti, ne risulterà un grande risparmio per gli allevatori e gli eventuali macellatori.

Ora come ora, i buoi, apposta o per sbaglio, spesso si feriscono dandosi delle cornate pericolose, particolarmente durante il trasporto stipati su camion o carrozze ferroviarie, danneggiando la carne e aumentando le spese o le perdite degli allevatori.

D'altra parte, come si potrà fare a meno dei numerosi prodotti di corno, bottoni, pettini, maniglie, manici e oggetti d'arte?

Purtroppo, vi sono altre materie, anche artificiali, che imitano il corno e possono, si dice, facilmente sostituirlo (per quanto, a parere nostro, i pettini di materia che imita il corno sono distanti anni luce da quelli fatti con la materia autentica).

Il fatto è che la nostra civiltà già da molto tempo si stà allontanando dalle materie naturali a favore di quelle fatte dall'uomo, come le stoffe per vestirsi, i materiali per costruire mobili e altri oggetti di uso quotidiano.

Ma chi ha mai visto un tavolo ricoperto di formica che sia bello come uno fatto di noce?
O che, in un caso estremo, si potrebbe fare a pezzi e bruciare nel camino per riscaldarsi?
La plastica, si sà, non brucia bene e sprigiona veleni!

D'altra parte, i bambini che crescono oggi, quando saranno grandi, forse non avranno mai visto né un pettine di corno né un tavolo di noce! E probabilmente, non avranno neanche mai mangiato una vera bistecca alla fiorentina. Piuttosto, se saranno fortunati, nei giorni di festa, mangeranno delle polpette di soia.

Che tristezza abituarsi alle imitazioni e non conoscere altro!
Credere, magari, che l'imitazione sia, invece, l'originale.

QUESTO È PROPRIO QUELLO CHE SUCCEDE RIGUARDO ALLA FEDE CRISTIANA!

Oggi il mondo è affollato di contraffazioni ed imitazioni, di "sette" e di grandi chiese "istituzionali". E tutte si autodefiniscono cristiane, e addirittura avanzano la pretesa di essere "quella vera".

Ma, in generale, si sono talmente incrostate di tradizioni umane, di nuove interpretazioni o "rivelazioni" che sono, non soltanto delle vuote, irriconoscibili parodie della "vera" chiesa autenticamente cristiana, ma sono addirittura in tutto e per tutto il suo contrario!

Qual'è la vera chiesa, autenticamente "cristiana" ?

È ovvio: può essere soltanto quella "originale", cioè quella effettivamente fondata da Gesù e dagli apostoli da Lui autorizzati a farlo; quella chiesa descritta nel Nuovo Testamento. E basta.

Ogni aggiunta, ogni manipolazione, ogni pretesa di possedere oggi "le chiavi" per controllare chi vi entra, producono solo delle povere imitazioni della chiesa autentica.

Dove si può trovare questa chiesa "autentica"?

In tutto il mondo, vi sono delle chiese che ancora si attengono strettamente agli insegnamenti di Gesù e degli apostoli, confrontando ciò che credono e ciò che praticano con le Sacre Scritture.

È sicuro, comunque, che trovandoci di fronte una chiesa che dice di essere, con le altre simili ad essa, l'unica chiesa "autenticamente fedele" al Nuovo Testamento, non c'è da crederci.

Dio non ha dato "l'esclusiva" delle Sue verità a nessun gruppo umano. Anche la chiesa più vicina ad essere simile alla chiesa descritta nel Nuovo Testamento è fatta di persone fallibili e perciò non potrà che rivelare anche i suoi difetti (o i loro difetti).

Dio non ha dato una "tessera" o un "timbro" di autenticità alle chiese che Egli approva.
Come i credenti di Berea, è necessario confrontare quotidianamente le Scritture, con ciò che si vede e si sente, per sapere se la chiesa che si frequenta oggi è e rimarrà nel futuro, fedele agli insegnamenti apostolici.

Lo scrittore sacro fa notare che:

"Questi furono più generosi di quelli di Tessalonica, in quanto che ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando tutti i giorni le Scritture per vedere se le cose stavano così!"
(Atti degli apostoli 17:11).
Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati