Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Alle corse dei cavalli

Mi sono comportato come uno sciocco per molto tempo, intento solo all'eccitazione che mi davano le corse dei cavalli. Un giorno, in mezzo a uomini urlanti che incitavano i loro cavalli favoriti, avvertii un tocco sul mio braccio. Mi voltai e vidi un giovane che mi bisbigliò una parola:
"Eternità", ponendomi in mano un piccolo opuscolo.
Che strana cosa da dire ad un estraneo, pensai. Decisi perciò di dimenticare tutto. Cercai di divertirmi, quel giorno, ma non ci riuscii: mi risuonava continuamente nelle orecchie quella solenne paro!a: "Eternità".

Solo un mese prima il mio migliore amico era morto improvvisamente, e non mi era di sollievo pensarlo presente per sempre su un altro livello di esistenza. Pensavo che se fosse ancora vivo, si sarebbe trovato con me all'ippodromo, a seguire le corse; ma sentivo che ormai lui apparteneva all'"eternità".

Corsi a casa e lessi l'opuscolo che mi era stato dato. Capii allora la grande verità: Dio mi amava e desiderava perdonarmi. Aprii la mia Bibbia, cosa che non facevo ormai da troppo tempo, e quella notte compresi di essere povero, stolto, peccatore; e come tale mi riconobbi di fronte al Signore Gesù, accettandolo come mio Salvatore.

Tu che leggi, rifletti seriamente per un attimo e chiedi a te stesso: "Un giorno questa vita finirà; dove passerò l'eternità?".
Leggi e medita sui seguenti brani della Parola di Dio che dice:

"Il sangue di Cristo, che mediante lo Spirito Eterno ha offerto se stesso puro d'ogni colpa a Dio, purificherà la vostra coscienza dalle opere morte per servire all'Iddio vivente" (Ebrei 9:14).
"Mediante il proprio sangue è entrato una volta per sempre nel santuario, avendo acquistata una redenzione eterna" - "Ed è per questa ragione che Egli è mediatore, affinché i chiamati ricevano l'eterna eredità" (Ebrei 9:2,15).

In questi brani biblici traspare la verità sull'eternità: vi è un'eterna redenzione ed un'eterna eredità, ottenute dal sacrificio del Signore Gesù per coloro che si pentono dei propri peccati e credono in Lui. Ma vi è anche un'eterna punizione per coloro che perseverano nel peccato, lontani dal Signore, rifiutando la sua salvezza.
Tu, lettrice, lettore, dove ti troverai?

Nel Salmo 90 troviamo queste parole:

"O Signore - tu fai tornare i mortali in polvere e dici: ritornate, o figliuoli degli uomini - Tu metti le nostre iniquità davanti a te, e i nostri peccati occulti alla luce della tua faccia - I giorni dei nostri anni arrivano a settant'anni; o, per i più forti, a ottant'anni; e quello che ne fa l'orgoglio non è che travaglio e vanità; perché passa presto e noi ce ne voliamo via. Insegnaci dunque a contare i nostri giorni, affinché acquistiamo un cuore saggio" (3,12).
Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati