Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Credenti o discepoli?

Gesù ha detto:

"Chi non prende la sua croce e non viene dietro a me, non è degno di me" (Matteo 10:38).

Vi sono due tipi di cristiani: credenti e discepoli. Tutti i discepoli sono credenti, ma non tutti i credenti sono discepoli.
Il credente è uno che è venuto a Cristo per ricevere il dono della salvezza.
Essere discepoli, comunque comporta dei sacrifici.
Per essere salvati noi veniamo a Cristo per RICEVERE la salvezza; per essere discepoli noi dobbiamo seguire Cristo e metterci al Suo servizio.
Durante il ministero pubblico di Gesù molti vennero da Lui e furono salvati o almeno instradati verso la salvezza; però egli ne scelse solo 70 che dovevano seguirlo ed essere al Suo servizio.

La grande maggioranza dei credenti oggi sembra interessata solo nel ricevere la salvezza, mentre relativamente pochi prendono ogni giorno la loro "croce" e Lo seguono con una completa consacrazione.

L'Apostolo ricevette due "chiamate".
La prima fu di VENIRE a Cristo (Giovanni 1:41-42); in un secondo tempo il Signore lo chiamò a SEGUIRLO e a mettersi al Suo servizio (Marco 1:17), e questo significò per lui sacrificarsi.

Dunque per essere salvati dobbiamo andare alla croce e accettare l'opera di Cristo a nostro favore; per essere discepoli noi dobbiamo portare la "croce" e cominciare a lavorare per Lui.

Molti accettano il Cristo della croce, ma rifiutano la croce di Cristo: IN QUALE CATEGORIA TI RICONOSCI?

Sei un discepolo, un fedele servitore, o solo un credente che incontrerà un giorno il Signore a mani vuote?

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati