Prima Pagina Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

"PUNTUALIZZAZIONI"

Iniziamo la presente serie con brevi puntualizzazioni sulla Bibbia; un aiuto per quanti già la conoscono, oppure si accingono alla lettura della medesima.

08 maggio 2005: Festa della mamma

"Cara mamma,

Mentre ti scrivo questa lettera la primavera avanza dolcemente, accarezza la terra che, riscaldata dal sole, vibra al risveglio della vita.

Come ricordo bene quanto ti piaceva vedere spuntare i primi fiori! Avevi anche l'abitudine di farci andare alla finestra per vedere i primi passeri che venivano a cinguettare.

Si, è primavera ... un periodo della vita. E io penso alla vita che mi hai dato.
Non ti dissi molte volte grazie, non ero il tipo sentimentale, o che si commuoveva per ciò che accadeva.
Ma non posso fare a meno di pensare, oggi, mentre scrivo, quanto ti sono riconoscente, Mamma, e quanto ti debbo ...
Sono arrivata ad apprezzare il calore e la sicurezza che avevo nella mia casa.
Trovo che questo mondo è un labirinto di terrore - come i mostri della mia immaginazione infantile che comparivano sui muri della mia camera da letto.
Mi ritrovo a desiderare di essere ancora nella mia cameretta, e sentire i tuoi passi per le scale; tu venivi, con la tua luce e la tua presenza e tutto ritornava ad essere bello.
Ora tu non puoi venire. Ma pure, in modo più percettibile che mai, tu vieni.

Tu mi hai insegnato a distinguere il reale dall'irreale.
Tu mi hai insegnato ad accarezzare nobili sogni ed a tradurre gli ideali nel vivere quotidiano.
Quando la vita mi ha dato delusioni opprimenti, tu mi hai mostrato come riconquistare il mio spirito avvilito, confidando nel Signore.
Tu mi hai aiutata ad imparare a tradurre le sconfitte in vittorie ... le pene del mio cuore in gioie.
Ero sparuta, brutta e spinosa - tarda a sbocciare, dura a crescere, e ciò che di bello sono oggi, a dire il vero, non sò quanto ti sia costato ma sò una cosa, che il debito che io ho per te e tale, che non riuscirò mai a pagarlo interamente.

Se io potessi raccogliere a piene mani diamanti caduti dalle galassie, o ti donassi un manto da regina, sono sicura che questi tesori non farebbero apparire il sorriso nei tuoi occhi tanto in fretta, quanto il sapere che la tua piccola bambina ha ricordato ciò che tu le avevi insegnato.

Ricordo, Mamma, ed io rinnovo la mia promessa, a Dio e a te, che la mia vita sarà degna dei tuoi sacrifici.

Tanti auguri, Mamma. Dio ti benedica!
MARLENE"

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati