Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Gesù, uno dei tanti guaritori?

Domanda:

"Leggendo di tanti guaritori esistenti oggi in Italia e nel mondo, mi sorge il dubbio che anche Gesù sia stato uno di loro e che i suoi pretesi miracoli non siano stati altro che conseguenza dei suoi poteri magnetici".

Risposta:

Ci limitiamo ad elencare alcuni principi, che evidenziano come Gesù NON fu un semplice guaritore con poteri magnetici.

  1. I miracoli di Gesù non costituiscono l'argomento principale dei Vangeli, che, in fondo, ne presentano così pochi (Giovanni 20:30-31).
  2. Sorprendente è il disinteresse che li caratterizza: Gesù non ha fatto miracoli a proprio vantaggio e interesse; ha evitato di trasferire i miracoli nella sfera della spettacolarità e dell'ostentazione di potenza.
    Il suo comportamento è perciò molto diverso da quello di molti guaritori e maghi operatori di prodigi, pseudo esercenti di scienze occulte. Per questo siamo colpiti dalla sua semplicità, sobrietà e autorevole dignità.
  3. Nei miracoli compiuti da Gesù non si nota ipnosi, non cerimoniale particolare, non preparativi complicati o presenza di assistenti, ma parole semplici, autorevoli, pronunciate, talvolta, a grande distanza.
  4. Nel potere taumaturgico di Gesù non ombra alcuna di magia.
  5. I suoi miracoli sono anzitutto guarigioni e vogliono significare che il Regno di Dio è lotta contro il male; sono anche liberazione di ossessi e vogliono significare che il potere salvifico di Gesù penetra direttamente nello spirito del malato; infine, i suoi miracoli sulla natura rivelano il suo potere sugli elementi di essa. Gesù operò guarigioni spesso senza toccare gli ammalati, sovente a distanza. Egli talvolta chiese la fede, ma non perché fosse la fede a operare il miracolo, perché in questi casi chi guarisce è Dio.
  6. I suoi miracoli erano strettamente connessi alla sua predicazione ed erano dimostrazione della sua missione messianica.
  7. Anche quei miracoli operati da Gesù che qualcuno cerca di spiegare naturalmente, qualora si consideri il modo in cui sono narrati dai Vangeli, sono invece dei veri e propri miracoli, che non ammettono alcuna spiegazione naturale. Infatti, altro è dire che in natura esistono poteri magnetici, capaci di produrre il tale o il talaltro effetto, e altro è dire che Cristo si è servito di tali poteri.

Nel guarire gli ammalati Egli non ha mai fatto uso di alcun potere naturale e scientifico; Gli bastava il cenno della sua volontà; non già a modo di "suggestione", poiché non ipnotizzò mai alcuno, se non a modo di "comando", quale si addice a un Padrone e Signore che comanda a tutta la natura.
Inoltre, con quali poteri magici avrebbe Egli potuto operare le tre resurrezioni da morte: quella di Lazzaro, del figlio della vedova di Nain, e quella della figlia di Giairo?

Si fraintenderebbe Gesù se Lo si concepisse come un semplice guaritore e taumaturgo. I suoi miracoli illustrano e confermano le Sue parole di vita!

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati