Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

La luce

La Parola di Dio brilla di luce propria e agisce per mezzo della propria forza divina, senza alcun aiuto umano.

Una signora minacciata dalla cecità, accettò con gioia la Parola di Dio.
Durante la seconda visita mi raccontò con molta emozione come la lettura del Nuovo Testamento l'avesse impressionata. Aveva imparato a conoscere la vita terrena del Signore e mentre stava leggendo i racconti che parlano delle sofferenze di Cristo sulla croce, della Sua morte e del suo seppellimento, divenne improvvisamente cieca... ma se il suo fisico era piombato nel buio, la luce della verità era però entrata nella sua anima.

Occorsero due operazioni per farle recuperare la vista. Un giorno, mentre ero a casa sua, mi fece diverse domande sul crocifisso.
"Non le dico ciò che ne deve fare" - le risposi - "Iddio la consiglierà con la sua Parola. La legga!"

Ritornai dopo un po' di tempo ed ecco come seppi ciò che la Parola divina aveva fatto nel suo cuore.
Una sua amica le domandò in mia presenza:
"Che ne hai fatto del tuo crocifisso?"
"Non ne ho più bisogno" - rispose - "poiché Gesù è nel mio cuore. Voglio raccontarti come l'ho capito: Nella Bibbia ho letto la storia di un grande re che aveva fatto costruire una immensa statua tutta d'oro, davanti alla quale tutti i sudditi dovevano prostrarsi. Tre giovani che adoravano il vero Dio rifiutarono di inchinarsi davanti a quell'idolo perciò, secondo il decreto, furono gettati in una fornace ardente. Quando il re vi guardò dentro rimase profondamente terrorizzato: non solo le fiamme non avevano fatto niente ai tre giovani, ma insieme ad essi c'era un Quarto uomo simile al Figlio di Dio.
Il re diede ordine che uscissero dalla fornace e si accertò che erano incolumi.
Allora la statua di quel re fu distrutta e venne ordinato a tutto il popolo di servire il solo vero Dio.
Mi è bastato questo racconto per capire che non avevo bisogno di alcuna statua: mi basta adorare il «Quarto», quello che si trovava nella fornace.
Anche per te è sufficiente questo Salvatore! È lo stesso che si trovava con quei tre; leggi il capitolo 3 di Daniele!".

Fu così che la Parola di Dio l'aveva convinta profondamente e semplicemente, meglio di qualunque altra spiegazione. Chi poteva pensare che Iddio l'istruisse con quel racconto?
Così il seguito della conversazione mi permise di spiegare alla sua amica che cosa è la salvezza.

Stà scritto: «La dichiarazione delle tue parole illumina, dà intelletto ai semplici». Salmo 119:130.

Molti amano il Signore sinceramente, secondo i propri sentimenti, ma non hanno la certezza di essere salvati.

Questa inestimabile ricchezza può essere data da Gesù crocifisso, morto, risuscitato ed ora vivente nel cuore dei credenti.

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati