Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Un regalo da non rifiutare

Abbiamo un pò tutti l'abitudine di esagerare le cose. Spesso definiamo come "extra" o di prima qualità ciò che in realtà ha ben poco valore. Ma la Parola di Dio non esagera mai. Dio vuole dire esattamente ciò che dice.
L'apostolo Paolo dice: "Ringraziato sia Dio del suo dono ineffabile" (2Corinzi 9:15).
"Ineffabile": lo si dice facilmente, ma cosa significa?

Ricordo di aver letto di un ricco industriale che offrì in dono, alla sua giovane moglie, un aereo e una villa magnifica su un'isola del mare dei Caraibi.
Erano doni grandiosi, ma non ineffabili. Non molto tempo dopo la donna fu trovata in coma, sul suo letto, e accanto a lei una scatoletta di sonnifero, vuota ... Aveva tentato di suicidarsi!

Il dono del marito non era bastato, evidentemente, a renderla felice ne a risolvere i suoi problemi.

Lettrice, Lettore,
anche il tuo cuore, non può essere soddisfatto da onori e ricchezze. Tu hai bisogno del dono di Dio, il solo dono veramente "ineffabile" - "poiché Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figliuolo, affinché chiunque crede in lui non perisca ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16).
Il dono di Dio è Gesù, il Salvatore dei peccatori.

Molte persone fanno una cosa incomprensibile: rifiutano il dono ineffabile di Dio come se fosse una cosa senza valore! Sei anche tu di quelli?
Disprezzi anche tu il grande dono di Dio? Pensa alle terribili conseguenze di quelli che non ubbidiscono al Vangelo di Gesù Cristo!

Il Figlio di Dio, ha portato alla croce del Golgota il giudizio che noi tutti meritavamo. Ora vuole perdonare anche i tuoi peccati, se credi in Lui, se gli porti tutto il peso delle tue colpe con un cuore pentito e metti in Lui la tua completa fiducia. Perciò và alla croce per essere redento!
Il dono di Dio ti farà conoscere il suo amore perfetto. La parola "perfetto" è qui al posto giusto; è un aggettivo che non ha gradi di paragone: "perfetto" ha significato assoluto. Così è l'amore di Dio: insuperabile e inestimabile nel suo valore. Esso può e vuole renderti felice.
Non rimanere insensibile: la porta del tuo cuore non resti chiusa. Qualcuno sta aspettando che tu la apra: è Gesù, il dono ineffabile di Dio. È Lui che dice: "Io stò alla porta e picchio; se uno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò" (Apocalisse 3:20).

Gesù non vuole aprire a forza la porta del tuo cuore. Chissà quante volte ha "bussato", ha chiamato e tu non te ne sei accorto, nella fretta della vita; oppure non hai voluto ascoltare. In questo momento Egli bussa ancora alla tua porta. Tocca a te aprirgli! Non resistere più. Nel cielo come nell'inferno ci saranno solo dei volontari, perché ognuno sceglie per sé stesso dove passare l'eternità; e lo fa qui, sulla terra, mentre è ancora in vita.

Ma tu, forse, non ci hai ancora pensato. Se rifiuti Gesù, la scelta è fatta: hai deciso per la perdizione eterna. Ma se ti butti nelle sue braccia per ubbidire alla Sua Parola, sarai felice per sempre.
Noi non possiamo costringerti a credere; e nemmeno Dio lo fa. Tu sei libero e consapevole. Ma tutta la Parola di Dio, con le sue esortazioni, le sue minacce, i suoi ammonimenti, i suoi inviti pressanti, ti illumina e ti impegna a una decisione che è per il tuo bene.

Ascolta, stà scritto:

"Così parla l'Eterno: Ecco, io pongo dinanzi a voi la via della vita e la via della morte" (Geremia 21:8).
"Io prendo oggi a testimoni contro a voi il cielo e la terra, che io ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, onde tu viva" (Deuteronomio 30:19).
"Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro; vi supplichiamo nel nome di Cristo: siate riconciliati con Dio" (2Corinzi 5:20).

A voi la decisione; oggi, mentre siete in vita e avete la facoltà di pensare e di scegliere.

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati