Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Ricercato!

Alla fine degli anni Sessanta circolava un "poster" con un immagine di Cristo, con la scritta inglese a caratteri cubitali "WANTED!", vale a dire: "RICERCATO!"

Capelli lunghi, barba incolta, amico degli emarginati, annunciatore di un messaggio rivoluzionario, provocatore dei poteri costituiti.

Era il Gesù dei contestatori.
Faceva la sua comparsa accanto a quello misticheggiante di chi si sentiva attratto dalla religione delle "devozioni" e dell'intimismo spirituale.

Ha fatto la sua epoca anche il Gesù trionfatore tra stendardi e gagliardetti: era il "conquistatore di regni" e il protettore dei sovrani di questo mondo.

Il Gesù della religione è il più "inossidabile": è quello che garantisce la giustizia, premia i buoni, protegge i devoti e castiga i malvagi.
A volte qualcuno lo fa scadere al ruolo di "castigamatti" o di "spauracchio" per i bambini che fanno i capricci. È comunque l'utile garante di comportamenti morali ritenuti positivi.

Gesù è un personaggio che tutti sembrano voler "strattonare" per averlo dalla propria parte.

C'è anche il Gesù che ci portiamo dentro dagli anni dell'infanzia, presentatoci da catechisti a volte più volenterosi che preparati.

Un Gesù che forse non ci ha mai convinti fino in fondo e che, a un certo punto della nostra vita, non ha avuto molto da dirci.

Dopo oltre duemila anni, egli non cessa di provocare e di interpellare ogni uomo e, come ha fatto un giorno nei pressi di Cesarea di Filippo, ci incalza con una domanda imbarazzante: "Chi dite che io sia?".

Di fronte a tante immagini che circolano di lui, è difficile scegliere quella autentica, per cui saremmo tentati di rispondergli: "Dicci tu chi sei!".

Non ci ha lasciato un ritratto, una fotografia, una videocassetta, una reliquia.
Eppure è possibile ricostruire il suo vero volto: è quello impresso, nitido, sull'unica tela autentica: il Vangelo.

Partendo da questo testo sacro si possono cogliere i suoi sguardi, le espressioni e i toni della sua voce, le movenze delle sue mani, la sensibilità del suo udito, le cadenze dei suoi passi.

È allora che possiamo essere conquistati dalle sue parole, ma anche dai suoi silenzi, altrettanto espressivi.

Se riusciamo ad analizzare la gamma dei sentimenti che hanno attraversato il suo animo, scopriremo una sinfonia dalle insospettate variazioni: "tenerezza", "sorpresa", "delusione", "slancio", "amarezza", "indignazione", "ira", "paura", "angoscia". Ogni uomo, ogni donna potranno riconoscersi in lui.

Attorno a Gesù si muovono i personaggi pi� disparati, con gli atteggiamenti più imprevedibili.
Personaggi ragguardevoli della vita pubblica o personaggi sconosciuti (quei personaggi minori, senza dati anagrafici, che passano nel cielo del Vangelo come meteore luminose).

Se fisseremo attentamente i nostri occhi e il nostro cuore su questo Gesù, egli non uscirà più dalla nostra vita; diventerà nostro compagno di viaggio, parte del nostro mondo.

Se alla fine, della nostra indagine qualcuno, arriverà a dire: "Ora ho bisogno di prendere in mano i Vangeli per conoscere "chi è lui", avremo conseguito il più meraviglioso scopo della nostra vita".

Gesù "WANTED": È il "ricercato" che si lascia "trovare" da chiunque voglia cercarlo nel Vangelo!

Gentili Amici che avete letto queste brevi note, chiedeteci una copia dei Vangeli che saremo lieti d'inviarvi gratuitamente.

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati