Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Ho sbagliato tutto!

Una famosissima attrice svedese, tanto idolatrata dalla folla fino al punto di essere definita "la divina", giunta alla tramonto della sua vita, rilasciò un'intervista ad un periodico tedesco. L'evento fu considerato straordinario in quanto, da quando aveva lasciato la sua attività, più di 35 anni prima, conduceva una vita estremamente ritirata, addirittura misteriosa.

Il giornalista si trovò di fronte a una donna ormai spenta, senza la benché minima traccia del brillante passato, sebbene ancora in buona salute. Riportiamo qui alcuni brani della sua intervista, molto significativa: "Passeggio a lungo, sempre sola, e ripenso alla mia vita e al mio passato. E non sono certo entusiasta per ciò che ho fatto. Della mia vita ho fatto un pasticcio, ed ora è troppo tardi per rimediare!"
Che tristezza sentirla parlare così! Vorremmo che queste parole almeno servissero a far riflettere alcuni nostri lettori.

Chi si esprime in questo modo è stata per tanti anni l'oggetto dell'ovazione entusiastica di milioni di persone, invidiata da tutti per i suoi successi e per la sua ricchezza. Tutto è svanito: bellezza, fama, gloria; rimane il nulla, il vuoto ... .

"La bellezza è cosa vana", dice la Parola di Dio. "Ogni carne è come l'erba, e ogni sua gloria come il fiore dell'erba. L'erba si secca, e il fiore cade". (Proverbi 31:30 - 1Pietro 1:24).

Ed ora è troppo tardi per rimediare ..., disse la famosa attrice. Questa è una parola che stringe il cuore. Perché troppo tardi?
Finché siamo in vita, c'è ancora tempo per pentirsi. Non basta constatare "il pasticcio" della propria vita; occorre provarne tutto l'orrore davanti alla santità di Dio, ed esclamare come Davide:

"Io ho peccato contro te, Signore, contro Te solo, e ho fatto ciò che è male agli occhi tuoi"! (Salmo 51:4).

Ma forse, nel caso di quella povera donna, era davvero troppo tardi per rimediare. Una coscienza ormai cauterizzata, un cuore più volte indurito, possono diventare un ostacolo insormontabile alla realizzazione di un vero pentimento. Stà scritto:

"Oggi, se udite la sua voce, non indurate il vostro cuore" (Ebrei 3:7).
Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati