Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

I segnali sono importanti

Una fabbrica di automobili nord-americana ideò, qualche tempo fa, un curioso sistema per garantire l'incolumità dei suoi clienti. Un avvisatore acustico abbinato al tachimetro informava il conducente, con una voce d'uomo, sul pericolo che correva aumentando la velocità.
Sugli 80 km. all'ora diceva: "Se sei in città la velocità è troppo elevata, mi auguro che tu stia viaggiando su una strada extraurbana".
Ai 100 km. all'ora diceva: "Sicuramente possiedi ancora il controllo della vettura, ma sei sicuro che i freni siano in perfetto ordine?".
Ai 150 km. la voce diceva: "Attenzione! La tua vita è in pericolo".
Ai 160 km. con accento sconsolato la voce interveniva un'ultima volta, dicendo: "Ti sei ricordato di pagare l'ultima rata dell'assicurazione sulla vita?".

Anche se l'iniziativa di cui sopra non ha avuto seguito, non possiamo che congratularci per il tentativo rivolto a garantire la sicurezza di tutti gli utenti della strada, automobilisti e no.

Del resto le strade dei nostri paesi sono ricche di segnali di ogni genere che ricordano a chi transita i suoi obblighi e i suoi diritti; lo invitano alla prudenza; gli vietano determinate manovre; lo informano dei pericoli e dei rischi a cui và incontro se non si attiene a certe regole precise.

Ci sono però altri gravi pericoli a cui l'uomo è esposto, che richiedono con urgenza dei segnali di avvertimento.

Il marito o la moglie infedeli devono sentirsi dire: "Rifletti su quello che fai. L'adulterio distrugge la felicità. Quello che perdi ora non lo potrai mai più riavere. Indietro non potrai più tornare. Peccando in questo modo lanci una sfida alle leggi di Dio".

Per la stessa ragione, anche chi è dedito alla droga, all'alcool, al gioco, al fumo, ecc. deve sapere che sta attentando alla propria vita, e a quella degli altri; che semina disperazione, discordie, angosce fra quelli che vivono con lui e che forse lo amano con sincerità.

Ma c'è un pericolo assai più grande: "trascurare il problema dei nostri peccati, e rifiutare la salvezza che Dio offre in Gesù Cristo".
Se non evitiamo questo pericolo, non solo roviniamo la nostra vita presente; ma pregiudichiamo quella eterna, scegliendo di cadere in una infelicità senza fine.

Continuare nell'indifferenza è terribile.
La morte viene e, dopo la morte, il giudizio di Dio il quale oggi vuole essere il nostro Salvatore, ma che domani sarà un Giudice inflessibile.

I segnali di avvertimento della Bibbia.
La Parola di Dio, ci dà numerosi segnali di avvertimento.
Traendoli dalla Bibbia ora li leggiamo, affinché tu, che leggi, puoi udirli, meditarli e tenerne conto per la tua salvezza eterna e la tua pace.

Eccone alcuni:

"Certo, non vi è sulla terra alcun uomo giusto che faccia il bene e non pecchi mai." (Ecclesiaste 7:20).
"Se diciamo di essere senza peccato inganniamo noi stessi." (1Giovanni 1:8-10).
"È cosa spaventosa cadere nelle mani del Dio vivente." (Ebrei 10:31).
"Ma mentre eravamo peccatori, Cristo è morto per noi; mentre eravamo nemici siamo stati riconciliati mediante la morte del Suo Figlio." (Romani 5:6-10).
"Certa è questa parola e degna di essere pienamente accettata; che Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori." (1Timoteo 1:15).
"Infatti è per grazia che voi siete stati salvati, e ciò non viene da voi, è il dono di Dio ... Se è per grazia non è più per opere; altrimenti la grazia non è più grazia." (Efesini 2:8 e Romani 11:6).
"Ringraziato sia Dio del Suo dono ineffabile!" (2Corinzi 9:15).
"Come scamperemo noi se trascuriamo una così grande salvezza?" (Ebrei 2:3).

A quanti stanno leggendo in questo momento, diciamo:

"CHE QUESTI 'SEGNALI' DIVINI
SIANO SEMPRE DAVANTI AI TUOI OCCHI E DENTRO AL TUO CUORE!"


Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati