Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Sulla fede

Domanda:

"Perché dite sempre che bisogna avere fede, che si è salvati per fede?
E se io la fede non ce l'ho?
Che colpa ne ho se non riesco a credere?
Sì, da bambino credevo a tante sciocchezze, ma da giovane ho capito che erano tutte bugie e da allora non credo più a Dio, alla chiesa. E meno che meno alle "sette" e a chi vuole vendermi la sua verità.
Se Dio dice che devo avere fede, ma non me la dà Lui, che faccio? Mica mi potrà condannare per questo!"

RISPOSTA:

Caro Amico, alle tue domande, vi sono due risposte.

PRIMO, non esiste una sola persona al mondo che non abbia fede. Non sarebbe possibile vivere nella società senza credere mai a ciò che non si può vedere o verificare di persona.
E non sarebbe possibile vivere accanto ad altre persone se non si credesse mai a ciò che esse dicono.
E sono proprio queste due cose che Dio ti chiede di fare: credere a ciò che non puoi vedere o verificare, almeno per ora.
Credere, cioè, alla sua esistenza e credere che è Lui che ha stabilito delle leggi, che noi chiamiamo leggi della natura, della scienza, della salute, a cui spesso bisogna credere senza necessariamente capirle.

E la SECONDA cosa che ti chiede è credere a ciò che ha detto, credere che sia una Persona degna di fiducia. Questo lo fai ogni giorno nei riguardi di molte persone che forse non lo meritano.

Siccome tu credi a ciò che non puoi né vedere né spiegare ogni giorno, e ogni giorno credi, in molti casi, a ciò che le persone ti dicono, Dio ti ritiene colpevole perché tu (e tutta l'umanità in generale) rifiuti di credere a Lui e a ciò che Egli ha detto.

In questo senso, non è affatto una tua impossibilità credere, ma una tua scelta. Una scelta personale e morale che non fa altro che rivelare la tua separazione da Dio e giustificare il giudizio di condanna che Dio ha già emesso nei tuoi riguardi.

Ma, ho detto che le tue domande hanno DUE risposte.

La seconda risposta è che tu hai ragione quando dici che non riesci a credere. Come tutte le persone nate sulla terra il tuo cuore, i tuoi interessi, i tuoi desideri non sono indirizzati verso Dio e la sua santità, ma il soddisfacimento di te stesso.

Per credere in Lui veramente non basta soltanto una tua scelta logica o intellettuale. Ci vuole anche una trasformazione del tuo essere, del tuo modo di esistere, e, soprattutto, della tua relazione con Dio.

È per questo che Gesù ha detto ad un uomo molto religioso: "Bisogna che tu nasca di nuovo".

"La fede" scrisse l'apostolo Paolo "viene dall'udire la Parola di Cristo".

Io sono convinto che, se tu vorrai leggere con umiltà e con sincerità il Vangelo, la Parola di Cristo, Dio potrà fare nascere nel tuo cuore una fede così grande e così bella che la tua vita non sarà mai più come era prima.

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati