Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Tangentopoli a Gerico

Consoliamoci: quello della "tangente" non è un fenomeno moderno. Una Milano (o una Roma) dei tempi di Cristo era Gerico. Città di traffici per i ricchi mercanti e via obbligata per le loro ben fornite carovane.

Un certo Zaccheo si era arricchito come capo dei pubblicani, cioè di quelli che riscuotevano le tasse per conto dei Romani. Pretendeva "il pizzo" e frodava a man bassa. Era protetto da Roma.

Finché non incontrò un tale che si auto-invitò a pranzo a casa sua. Era Gesù.

Tra i due una differenza sostanziale: Zaccheo si era arricchito con le tangenti, Gesù era Signore comandava la natura: era Re dell'universo.

L'incontro produsse del bene specie per Zaccheo, che si pentì.
Anzi, al contrario di certi moderni pentiti, diede spontaneamente la metà dei suoi beni ai poveri e restituì il quadruplo a chi aveva frodato circa 18,8%).

Esagerato! dirà qualcuno.
Ma il fatto che il ravvedimento è restituzione (quando è possibile) è sempre un'esagerazione prodotta da un cuore che ama e vuole il perdono.
E lo vuole ... ad ogni costo!

Da quel giorno Zaccheo fu un po' meno ricco.
Ma divenne ciò che non era stato da molto tempo nella vita sua: divenne vivo!

Spiritualmente, s'intende. Prima era "morto".
La vera vita, per Gesù, non stà proprio in quanto possediamo. Anzi ...!

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati