Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Bartimeo

Bartimeo era cieco, ma non sordo.
Egli stava lungo la strada chiedendo l'elemosina. In quei tempi persone simili si incontravano dovunque, anche negli immondezzai, perché le elemosine non bastavano per comprare da mangiare. Spesso i mendicanti si mettevano all'entrata del Tempio.

Bartimeo era uno dei tanti mendicanti. Lui non poteva partecipare alla vita normale della società perché era cieco. Per vivere doveva mendicare e, come se non bastasse, era ritenuto colpevole della sua malattia.

Infatti, secondo la tradizione, i Farisei e gli scribi erano convinti che le persone menomate, come Bartimeo, erano sotto la punizione di Dio a causa dei propri peccati o di quelli dei loro genitori.

Bartimeo apparteneva al popolo d'Israele, il popolo di Dio, ma ne era escluso, rigettato, a causa della sua infermità. Sicuramente egli si sentiva un rigettato da Dio e dagli uomini. Partecipava alla vita normale, però dipendeva dall'elemosina del prossimo. Viveva una situazione triste, senza speranza di prosperità.
Agli occhi del popolo, Bartimeo era una persona impura, maledetta e perciò nessuno voleva avere a che fare con lui.

Un giorno mentre era seduto lungo la strada, passò una grande folla ed egli chiese cosa stesse succedendo. Gli dissero che stava passando Gesù il Nazareno.

In Bartimeo nacque la speranza perché aveva sentito parlare di Gesù, ma mai fino ad allora Lo aveva avuto tanto vicino a sé. Questa era la sua occasione!
Incominciò a gridare: "Gesù figliuolo di Davide, abbi pietà di me!".

Cercarono di farlo tacere, ma egli gridò ancora più forte: "Figliuolo di Davide, abbi pietà di me!"
Gridava come se fosse la sua ultima possibilità.
Forse era così.
Potete immedesimarvi nella sua situazione?
Anni di sofferenza a causa della cecità, escluso dalla vita normale, rigettato da tutti ... ma non da Gesù!

Gesù, il Signore, è venuto per salvare, e quando sentì "il grido" di Bartimeo si fermò e "comandò che gli fosse condotto; e quando gli fu vicino, gli domandò: "Che vuoi tu che io ti faccia?" Ed egli disse: "Signore, che io recuperi la vista". E Gesù gli disse: "Recupera la vista; la tua fede ti ha salvato!".

Nel Salmo 103 versetto 13 è scritto:

"Come un padre è pietoso verso i suoi figlioli, così è pietoso l'Eterno verso quelli che lo temono".

Lettrice, Lettore,
Gesù vuole aiutare chiunque. Non ha importanza chi sei o dove sei; ma Egli vuole salvare tutti quelli che si rivolgono a Lui.

Il Signore conosce il tuo bisogno, il tuo desiderio. Forse hai un bisogno spirituale, o materiale, o cerchi una risposta ai tuoi problemi. Oppure ti senti come un "escluso".
Forse ti trovi in una situazione tanto triste ... allora ti dico che Gesù di Nazaret è la speranza anche per te. Non c'è un bisogno tanto grande, o una situazione troppo difficile per il Salvatore e Liberatore del mondo.

Bartimeo fu guarito dalla sua cecità e seguì Gesù glorificando Dio e tutto il popolo, veduto ciò, diede lode a Dio.

"Venite a Me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, e io vi darò riposo".

Quest'invito è anche per te che stai leggendo. Vai a Gesù e "grida con fede".
Bartimeo aveva bisogno non solo della guarigione fisica, ma anche di quella dell'anima, ed egli la ottenne.

"Il grido di fede", Gesù lo sente ancora oggi. Egli si ferma e risponde secondo quello che chiediamo!

Gesù è venuto in questo mondo per distruggere le opere di Satana, per salvare appieno l'uomo dal peccato, per farlo vivere nel suo regno dove c'è vita esuberante, verità, giustizia e pace!

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati