Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Dionisio Diderot

Questo filosofo francese nacque a Langres nel 1713, e morì a Parigi nel 1784.
Fondò e pubblicò con altri "liberi pensatori" come lui, la famosa "Enciclopedia" (1751), la quale si proponeva di offrire un sommario di tutti i rami della scienza e dell'arte e che invece diventò il principale repertorio delle idee rivoluzionarie ed atee del XVIII secolo.

L'opera fu parecchie volte sospesa dalle autorità governative, ma ciononostante fu condotta a compimento.

L'autore, Diderot, fu ritenuto come "un ateo professo", durante tutta la sua vita; però, con grande stupore dei suoi amici, negli ultimi anni della sua vita egli fece uso della Bibbia nell'educazione di sua figlia la quale scrisse poi le sue "Memorie" e ricevette le visite frequenti di un ministro del culto.

NOTA.

Il venerabile Hess di Zurigo, autore di una "Vita di Gesù" e di altre opere buone riporta, come udita dalla bocca di un testimone presente, il seguente aneddoto interessante che tradotto dal francese: "Conf. Reden Jesu di Stier" (Parte 6A p.496), racconta:

In una riunione serale del barone di Holbach alla quale prendevano parte i più celebri increduli del secolo, si iniziò una conversazione liberamente, e nel modo più divertente, intorno alle pretese assurdità, stupidità ed inezie di ogni genere, di cui il Vangelo sovrabbonderebbe!

Il filosofo Diderot che non era rimasto indietro durante quella conversazione, la interruppe bruscamente, dicendo:
"Benissimo, Signori, benissimo: io non conosco alcuno, né in Francia, né altrove, che sappia parlare e scrivere con maggiore arte e con maggior talento di voi.
Però, a dispetto di tutto il male che noi abbiamo detto, senza dubbio con molta ragione, di questo diavolo di libro, io oso sfidarvi tutti quanti voi siete, di fare un racconto che sia così semplice, ma nello stesso tempo così sublime e così commovente, come quello della passione e della morte di Gesù Cristo; che produca la stessa impressione, che desti una sensazione così forte, così sconvolgente e la di cui influenza rimanga ancora la medesima dopo tanti secoli!"

"Quell'intervento inaspettato stupò tutti i presenti e fu seguìto persino da un lungo silenzio".

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati