Prima Pagina Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

"AI PIEDI DEL MAESTRO"

Il nostro Maestro è Gesù!
E questa dichiarazione non viene dagli apostoli.
Essa viene direttamente da Cristo, che appunto disse: "UNO SOLO È IL VOSTRO MAESTRO". Lo disse ed ebbe il diritto di dirlo. I discepoli, che vissero con Lui, riconobbero che Egli era il Maestro per eccellenza: "Signore, a chi ce ne andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna" (Giovanni 6:68).

Anche noi, che siamo stati e siamo tuttora alla scuola del Vangelo, possiamo dire, parafrasando quanto Gesù disse di sé "Uno solo è il nostro Maestro": LUI!

Dio e il passero

Stà scritto:

"Chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato" (Matteo 10:22).

Gesù non esitò minimamente a dire agli uomini che cosa dovevano aspettarsi quando lo seguivano:

"Ecco, io vi mando come pecore in mezzo ai lupi ... vi metteranno in mano dei tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe e sarete condotti davanti a governatori e re ... e sarete odiati." (Matteo 10:16-17,22).

È un linguaggio duro per le orecchie moderne. Preferiamo Gesù quando dice:

"Venite, e vi darò riposo ... il mio carico è leggero" (Matteo 11:28-30).

Noi vogliamo ciò che Gesù ha promesso, lo vogliamo subito, e senza fare fatica. Ma così non otterremo niente.

L'insegnamento di Gesù mette alla prova la forza dell'uomo. Maggiori sono le difficoltà che incontriamo, maggiore sarà la nostra soddisfazione quando le avremo superate. Un uomo viene ammirato non per le sue ricchezze o per il suo carattere gioviale, ma per il coraggio con cui affronta le difficoltà.

Non dobbiamo aspettarci di ricevere sempre cose buone. A volte bisogna mangiare anche "il pane dell'afflizione". In tali momenti è bene ricordare la cura che il nostro Padre Celeste, pieno d'amore, ha per i suoi figli. Gesù disse:

"Cinque passeri non si vendono per due soldi? Eppure non uno di essi è dimenticato dinanzi a Dio". (Luca 12:6)

Ascoltatori, pensate: cinque passeri venduti a 4 o 5 lire.
A giudicare dal prezzo, i passeri non valgono granché. Ma Gesù insiste sul fatto che Dio non si dimentica di nessuno di loro, e poi ci ricorda con gentilezza:

"Non temete dunque: voi siete da più di molti passeri" (Luca 12:7).

Una volta due cristiani stavano parlando delle loro esperienze, ed uno disse: "È molto difficile affidarsi a Dio e vedere la sua mano nei momenti più difficili della vita". L'altro rispose: "Se non puoi affidarti a Dio nei momenti più difficili, allora vuol dire che non ti fidi di Lui per niente".

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati