Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Le due strade

Qualche volta ci siamo trovati davanti a due strade senza sapere quale scegliere. Questo ci ricorda quanto è scritto nel Vangelo di Matteo al capitolo 7.
Qui, Gesù, parla di due vie.

Quando uno si converte a Dio e accetta Gesù nel proprio cuore, si trova davanti a due strade che il Signore ha descritto in modo chiaro, avvertendo di incamminarci in quella che conduce alla Vita.

Certo la descrizione di questa via non è allettante, tutt'altro; ""... è una via angusta", cioè molto stretta, scomoda, faticosa, disagevole", ed è per questo che "pochi sono coloro che la trovano"; mentre la via che conduce alla perdizione, è spaziosa, comoda e "molti sono coloro che entrano per essa".

È vero che al momento in cui si accetta Gesù e ci si converte a Lui in modo completo, si lasciano volontariamente tutte le vecchie abitudini e, se fosse necessario, si è disposti persino a dare la vita per il Signore.

Nella via stretta non ci si può muovere liberamente, dobbiamo toglierci qualcosa da dosso che ci impedisce di camminare speditamente.

Ecco, grosso modo, le cose che dobbiamo lasciare: dobbiamo sbarazzarci della menzogna, degli idoli che occupano il nostro cuore, dei pensieri cattivi, degli insegnamenti sbagliati che ci hanno dato, dell'invidia, della maldicenza, dei sentimenti di vendetta, dell'orgoglio, della gelosia, dei rancori, dell'avarizia, della lussuria, dell'amore di sé stesso, e via dicendo.
Quando ci si è liberati da tutte quelle cose che ci davano impaccio, si potrà camminare più liberamente, senza fermarsi, tenendo fisso lo sguardo verso la mèta luminosa che è Cristo, il Salvatore. Ma Gesù dice che c'è una sola via che conduce alla vera Vita, ed è proprio la via stretta: questa è l'unica via che conduce alla salvezza.

L'altra, più comoda, più larga, più attraente, dove conduce? Sicuramente alla morte.

Un proverbio biblico dice: "V'è tal via che par dritta all'uomo, ma finisce col condurre alla morte".
La via larga è la via della perdizione eterna.

Tutti abbiamo bisogno di fare grande attenzione a dove camminiamo e come camminiamo; e se riconosciamo di trovarci su di una strada sbagliata, facciamo subito un deciso "dietro-front", per non correre il rischio di non avere più la possibilità di tornare indietro, il che sarebbe terribile.

Cari amici, quale strada volete scegliere?
Gesù ha detto: "Io sono la VIA", ed entrando in questa "VIA", si trova anche la VERITÀ e la VITA.

Voglia il Signore illuminarvi e accompagnarvi Egli stesso nella vera "VIA", l'unica "VIA":
QUELLA CHE CONDUCE ALLA SALVEZZA!

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati