Rubriche mensili In questo mese... Vivere in Cristo Allo Specchio

Soffrire per la fede?

NELLA SOFFERENZA NON SIAMO SOLI!

Gesù è venuto fra noi per vincere le cause profonde che ci procurano sofferenza e morte. Egli ci invita: "Venite con me, tutti voi che siete stanchi e oppressi: io vi farò riposare. Voi troverete la pace, perché quello che vi domando è per il vostro bene" (Matteo 11:28s).
Con Gesù la sofferenza non cessa di essere sofferenza, cessa però di essere angosciosa e mortificante. Dio non vuole la sofferenza, come non vuole l'ingiustizia, l'infelicità, l'oppressione, la morte.
Ecco perché Gesù, pur di liberarci da ogni ingiustizia e infermità, non è retrocesso neppure dinanzi alla morte. Dire che le sofferenze di Cristo ci hanno salvato significa dire che Egli le ha affrontate spinto dall'amore, per raggiungere un fine superiore: la nostra salvezza.

Anche il cristiano può soffrire a causa della propria fede; sono sofferenze causate dall'opposizione di quanti non amano il bene; sofferenze dovute alla fedeltà a Dio, mai fini a se stesse.

La Bibbia è tutta un inno alla vita e alla gioia.
Sofferenze e morte sono i nemici da battere. In questa lotta le tentazioni da vincere sono molte: ANCHE TU puoi essere spinto a ribellarti a Dio, ad accusarlo di disinteressarsi di te o, peggio, di averti mandato Lui la sofferenza. La tua fede può essere messa a dura prova. Però, questo brutto periodo di malattia può anche rinforzarti la fede o farla sorgere, se ancora non sei cristiano.

Perché il momento negativo della sofferenza possa avere un aspetto positivo del tutto particolare, è necessario CHE IN TE avvenga una profonda conversione che ti porti ad affidarti interamente a Dio, affinché Egli sia libero di agire in te.
Allora avrà senso ANCHE PER TE l'affermazione:

"Hai cambiato il mio pianto in danza, l'abito in lutto in vestito di festa" (Salmo 30:12).

Il cristiano è chiamato a combattere sempre la sofferenza con tutte le risorse disponibili: mediche, psicologiche, spirituali.

VERSO IL BENE

Se con l'aiuto di Dio lotti contro il male puoi vivere il tempo della sofferenza con fiducia insieme a Lui e uscirne più maturo, non perché il dolore sia un valore, ma perché hai reagito positivamente e creativamente.
Sostenuto dalla preghiera puoi operare un ripensamento interiore profondo, puoi riflettere sulle tue debolezze e reagire efficacemente contro la disperazione e la solitudine. Potrai constatare che Dio è così potente da far tendere ogni cosa (anche la sofferenza!) al bene di quelli che Lo amano (Romani 8:28).

Chiesa di Cristo - Ferrara © , Diritti Riservati